Il Metodo 3T e la sfida della gratitudine di aprile

Come prepararsi alla giornata mondiale del libro? Con una nuova sfida della gratitudine, naturalmente

Se sei capitato nel blog per la prima volta, ancora non lo sai.

Ma se mi segui da un pò di tempo, sai che l’approccio che preferisco quando si tratta di crescita è legato alla gratitudine e alle sfide.

Perchè?

Semplicemente per due motivi.

Il primo.

Conosco il potere della gratitudine e i benefici che essa produce in ogni ambito della vita.

Il secondo.

Conosco anche la pigrizia in cui piace stare al nostro cervello.

Quindi cosa c’è di meglio di una bella “sfida della gratitudine”?

 Da quest’anno, ho deciso che ogni mese sarà caratterizzato da una sfida poi legata ad un tema preciso.

Il tema del mese è poi quasi sempre riferito ad una giornata mondiale.

Già tempo fa mi ero soffermata in un articolo legato alla

giornata mondiale della felicità  

ed è stata in quell’occasione che è nato il mio interesse per questo genere particolare di “compleanni”.

Mi piace molto l’idea di soffermare la mia attenzione e quella dei lettori del blog su un interesse di carattere internazionale.

Per il mese di aprile ho scelto un tema che mi sta particolarmente a cuore, i libri.

Non solo perché ne ho scritti appena due, al momento in cui scrivo.

Soprattutto in segno di gratitudine nei confronti dei tanti libri che  ho letto.

E ti assicuro che sono davvero tanti e tanti desidero ancora leggerne.

I libri sono sempre fonte di arricchimento e rinnovamento e, spesso, tanti cambi di vita iniziano proprio leggendone uno.

Naturalmente non sono i libri che ti cambiano la vita, ma le azioni che compiamo sulla scia delle parole scritte dall’autore che ci ispirano in qualche direzione.

“Tutti i problemi che ciascuno di noi ha affrontato o affronterà nella sua vita sono già stati affrontati da altri prima di lui.

Per questo nei libri si trovano tutte le risposte e le soluzioni che ci servono.

Basta leggere i libri giusti e far tesoro dell’esperienza altrui.”

(Il monaco che vendette la sua ferrari, Robin S. Sharma)

In cosa consiste praticamente la sfida della gratitudine?

In pratica dal primo del mese di aprile fino al 23 di aprile, ogni giorno per almeno 21 giorni (proprio come vuole il Metodo 3T ), dedicheremo attenzione alle parole che i libri in nostro possesso ci ispirano,

  • aprendoli a caso e
  • leggendo la prima frase che colpisce l’occhio.

Io ho scelto di aprire a caso un libro speciale per me che, nonostante lo abbia letto tante volte, sono sicura che è sempre una guida per me.

Quel libro è così speciale per me che l’ho anche scritto.

Sto parlando di “Dillo con un GRAZIE e sii felice”  e trovi anche altre informazioni  qui.

E’ già trascorsa una settimana dall’inizio di questa nuova sfida ed io  mi sento molto grata per l’intuizione che ho avuto e, soprattutto, per essere riuscita a seguirla.

E non è tutto.

Infatti condivido questa sfida anche con altre persone meravigliose, che sono , come me, anime vibranti sull’energia della gratitudine.

Ed è straordinario contribuire anche in questo modo.

Se anche tu vuoi desideri unirti alla meravigliosa Community, puoi entrare a far parte del gruppo Facebook, chiedendo l’iscrizione gratuitamente da qui

 

La giornata mondiale del libro e del diritto di autore

Tornando al tema della sfida della gratitudine con il Metodo 3T, cioè alla Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, desidero riportare qualche curiosità.

Si dice che la curiosità sia donna…ma chi lo ha detto?

“La Conferenza Generale dell’UNESCO,  ha proclamato il 23 aprile di ogni anno “Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore”.

L’obiettivo della Giornata è quello di incoraggiare a scoprire il piacere della lettura e a valorizzare il contributo che gli autori danno al progresso sociale e culturale dell’umanità.

 

La Giornata del libro viene festeggiata ogni anno in  del Catalogna.

Una tradizione di origine medioevale vuole che nel giorno  del 23 aprile ogni uomo regali una rosa alla sua donna e ricollegandosi a questa tradizione, i librai della Catalogna usano regalare una rosa per ogni libro venduto il 23 aprile.”

(fonte Wikipedia)

 

Non credo sia un caso che le rose siano anche tra i miei fiori preferiti.

Se l’idea ti è piaciuta, ti invito a condividere questo post e ad iscriverti al gruppo Facebook per condividere questa nuova sfida della gratitudine.

Grazie, grazie, grazie per aver visitato il blog

 

Qui di seguito ti indico i link affiliati diretti ai libri che ho citato nell’articolo.

Il monaco che vendette la sua ferrari

Dillo con un Grazie e sii felice

Commenti Facebook

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.