Cosa unisce la gratitudine e Filmatrix?

Nella mia annunciata full-immersion nella lettura del libro “Filmatrix, cambia la tua vita grazie al potere nascosto nei film“,(http://www.filmatrix.it)

andando nella profondità delle 5 aree della vita, tra le tante magie create dal libro, ho riscontrato un profondo riferimento al tema della gratitudine,

fino a giungere all’ultima sezione dedicata al suo potere e l’esercizio connesso.

 

DICIAMO PROPRIO TUTTA LA VERITA’

Appena ho avuto il libro tra le mani, mentre parlavo proprio con l’autore di gratitudine, l’ho aperto a caso e 

dove si va ad aprire?

Proprio in corrispondenza dell’esercizio n.15 dedicato al potere della gratitudine.

Fato? Caso? Legge di attrazione? Legge dell’attenzione?

Comunque vogliamo chiamarla, il dato di fatto certo è che “gratitudine attira altra gratitudine”.

 

NASCE LA RUBRICA DELLA GRATITUDINE

Così mi sono armata di coraggio ed ho sottoposto le mie domande sulla connessione tra il suo libro e la

gratitudine, direttamente all’autore Virginio De Maio, per dare vita alla “rubrica della gratitudine”,

traendo ispirazione a partire dai libri della collana “Se solo potessi”, diretta da Max Formisano.

 

Nel suo libro “Filmatrix –  cambia la tua vita grazie al potere nascosto nei film”,(http://www.filmatrix.it),

l’autore che ci accompagna in un viaggio fantastico attraverso la magia delle predizioni cinematografiche. 

Da Habemus Papam di Nanni Moretti  a Storie Pazzesche di Almodovar,  tutti i film che hanno creato la realtà,

perché lo hanno fatto e come usare lo stesso metodo per realizzare i nostri desideri.

 

L’INTERVISTA A VIRGINIO DE MAIO SUL TEMA DELLA GRATITUDINE

“Grazie agli studi che da anni mi affascinano, alla ricerca di una più ampia consapevolezza della vita,

ho scoperto che la “gratitudine” è il sentimento con le più alte vibrazioni energetiche.

In qualsiasi riferimento ad essa, troviamo tracce del suo potere curativo e miracoloso.

Se è vero che i nostri risultati rispecchiano le vibrazioni su cui sono allineate le nostre vite,

sarebbe bene che tutti spostassero le loro emozioni sulla linea di gratitudine e vedrebbero immediatamente cambiare i propri risultati.”   

 

ANNA, LA PRINCIPALE FONTE ISPIRAZIONE

“Quando mia figlia Anna ha pronunciato la sua prima parola, non si trattava di “mamma” e neppure di “papà”,

ma di “grazie”. 

Lo diceva per ogni cosa. 

Io la guardavo incantato ringraziare continuamente,

e pensavo  che essendo i bambini gli esseri più vicini a Dio, chiunque sia  o qualsiasi cosa sia, era abbastanza chiaro che volesse la gratitudine come mantra della nostra vita”. 

(Mentre sto scrivendo anche io sono in dolce attesa e mi auguro di trovarmi presto nella stessa condizione)

 

IL SEGRETO DELLA GRATITUDINE

“Grazie a questo sentimento così elevato ho potuto attirare di tutto, dal denaro alla sincronicità di eventi favorevoli .

Non credo di esagerare quando dico che la gratitudine ha qualcosa di veramente magico e misterioso e in tutta sincerità non mi interessa spiegarlo, so solo che quando mi concentro sull’essere grato per qualcosa , quel “qualcosa” mi giunge in ulteriore abbondanza.

Il segreto è proprio questo, ovvero ringraziare con cuore sincero per quel poco che si ha”.

 

Cosa pensi delle persone che riescono a coltivare la gratitudine?

“Credo che sono giunti ad un livello superiore di consapevolezza e che tutto sommato hanno fatto loro il vero spirito della vita.

Sanno che bisogna continuare a migliorare, ma nel frattempo ringraziano per ciò che hanno e questo era anche uno dei grandi insegnamenti del Buddha”.  

 

UN DETTAGLIO IMPORTANTISSIMO

Giunta alla mia ultima domanda, ho ricevuto un grosso insegnamento e mi si è aperta una nuova e bellissima prospettiva.

Un dettaglio importantissimo, che mi stava sfuggendo  e di cui sono molto grata a Virginio.

Si tratta della domanda su quanto sia importante trasmettere ai bambini il sentimento della gratitudine  e attraverso quali strumenti.

Virginio mi inverte la domanda e dice:

“Credo che i bambini siano i nostri maestri, e mi chiedo quanto è importante apprendere la gratitudine innata nei bambini?.

Basta osservarli per vedere il disegno di Dio all’opera.

Poi cresciamo e dimentichiamo la gratitudine per strada.

Affinché questo non avvenga ritengo che coltivare l’esercizio di scrivere un diario possa servire a grandi e piccini.

Nella  mia routine mattutina faccio sempre in modo di inserire 10 motivi per cui essere grato.

Li scrivo sul diario e mi concentro su ognuno di essi per qualche secondo. Il tempo di sentire la gioia nel cuore per i grandi doni della vita. Questo è uno strumento che può fare miracoli”.

 

LA PERSONALE DEFINIZIONE DI GRATITUDINE

“Per me “ringraziare” vuol dire “amare se stessi”.

Se è vero che in noi c’è una scintilla divina, ogni volta che rivolgiamo un ringraziamento all’esterno quella vibrazione d’amore ritorna in noi e trasforma la nostra vita.”

 

Sono profondamente grata a Virginio De Maio per avermi concesso la sua attenzione ed aver condiviso tanti suoi valori sulla gratitudine.

 

Se anche tu vuoi scoprire come cambiare la tua vita grazie al potere nascosto nei film,

puoi scaricare gratuitamenteIl capitolo perduto”  da questo link : http://ww.filmatrix.it

Ecco cosa troverai nel libro FILMATRIX:

  • Cosa succede tra la visione di un film e il manifestarsi della realtà.
  • Le prove scientifiche che lo dimostrano.
  • Come usare lo stesso metodo per ottenere ciò che vuoi veramente.
  • 42 scene da guardare subito grazie ai link diretti.
  • 15 esercizi per mettere in pratica il metodo e trasformare i tuoi risultati nelle principali aree della vita.

 

 

GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE

Anna Katia

Filmatrix Virginio De Maio Filmatrix
Cambia la tua vita grazie al potere nascosto nei film
Virginio De Maio

Compralo su il Giardino dei Libri