DISEGNA LA TUA STRADA VERSO LA GRATITUDINE IN UNA SEMPLICE MAPPA CON IL METODO 3T

Se è vero come è vero che i bambini sono i primi maestri di gratitudine, oggi ti voglio parlare di una  immagine che è impressa nella mia mente “fanciullina”.

 

Fin da bambina sono sempre stata affascinata dalla caccia al tesoro, che  è un gioco senza tempo che appassiona da sempre grandi e piccini.

Percorsi, indovinelli, mappe e prove da superare per passare alle tappe successive.

Te le ricordi?

Tra tutti questi elementi la “Mappa” è quello che nell’immediato  nella mia memoria ha un collegamento al “Tesoro”.

In pratica, se qualcuno mi parla di tesori nascosti, in tre secondi visualizzo una mappa, magari un po’ stropicciata ed ingiallita dagli anni, con un percorso che magari si nasconde dietro immagini più o meno suggestive.

 

Per poter esprimere la mia creatività anche negli esercizi che propongo per la “pratica della gratitudine”, mi rifaccio alle intuizioni che mi provengono dalla me bambina.

La mappa della gratitudine ha un grande valore sia simbolico per me, perché nella sua prima versione mi ha permesso di giungere alla stesura del libro 

“Dillo con un GRAZIE e sii felice”

E poi è piaciuta molto ai bambini a cui è stata proposta nella versione beta.

E se una cosa piace ai bambini, ha per forza di cose una marcia in più.

Almeno questo è il mio pensiero

 

LA TUA MAPPA DELLA GRATITUDINE PER TROVARE IL TUO TESORO NASCOSTO

Se vuoi iniziare seriamente il tuo cammino di gratitudine, ti invito a prenderlo come un gioco.

Mi dirai:

“Ma come? Mi parli di fare un percorso seriamente e poi mi suggerisci un gioco?”

 

Sì, giocare è l’unica modalità che davvero può motivarti a compiere 3 azioni essenziali:

  1. Puntare la sveglia 10 minuti prima al mattino
  2. Attaccare al muro accanto al tuo letto un cartellone
  3. Avere sul comodino pennarelli colorati

 Qui sotto trovi anche un breve video con le istruzioni complete

Considera il tuo cammino di gratitudine come una caccia al tesoro e concentrati su un solo elemento al giorno per cui essere grati.

La tua mappa della gratitudine sarà pronta dopo  che per 21 giorni di seguito avrai inserito un elemento al giorno.

UN SOLO ELEMENTO AL GIORNO E’ DAVVERO SUFFICIENTE?

Credo che nella fase iniziale sia più consono dedicare pochi minuti al giorno, altrimenti poi rischia di diventare una attività troppo impegnativa, che si rischia di abbandonare

 

Per agevolare il tuo percorso, ho una sorpresa per te.

Ho preparato una mappa della gratitudine che puoi stampare direttamente per iniziare la tua caccia al tesoro.

La trovi  qui

A questo punto, non hai proprio più scuse.

Se ti sta a cuore la tua felicità e vuoi smettere finalmente di lamentarti ed iniziare a cercare il tuo tesoro di gratitudine, stampa la mappa e inizia a cercare.

Sono sicura che troverai tanti tesori, soprattutto non troppo lontani da te.

Se ti fa piacere, puoi chiedere liberamente di iscriverti al gruppo su Facebook per condividere spunti, riflessioni, frasi e, soprattutto, mappe della gratitudine.

Grazie, grazie, grazie

A presto

 

Anna Katia

 

 

Commenti Facebook

Lascia un commento