“Dillo con un GRAZIE e sii felice”

 

fotoconlibro

 

SCARICA DA QUI IL PRIMO CAPITOLO DEL LIBRO

Ogni giornata è diversa dalle altre perché siamo in continuo mutamento. Il modo migliore per ricordare le fortune del giorno passato è chiedersi,

 la sera prima di andare a dormire (magari tenendo stretta la pietra della gratitudine):

                                           “oggi cosa mi è successo di bello”?

Non importa che si tratti di una telefonata, di un libro che ti è piaciuto, di un fiore che ha attratto la tua attenzione,

di un gattino che si è avvicinato a farti le fusa, di una promozione di lavoro, di una pietanza che hai trovato gustosa, di un vestito nuovo, di un tramonto.

(Qui trovi il mio primo video-diario della gratitudine, con i video originali).

La bellezza della vita passa prima di tutto nell’apprezzare le piccole gioie e non dare nulla per scontato.

Dopo aver imparato a essere consapevoli dei nostri doni e bellezze, ma anche dei nostri limiti e manchevolezze, sapremo scovare il buono in mezzo anche agli errori,

accettando che gli altri possano fare le cose diversamente da come le faremmo noi.

Migliorando il rapporto con noi stessi, miglioreremo anche quello con gli altri e sapremo offrire un gesto o una parola di apprezzamento sempre.

Qualunque sia il nostro punto di partenza, qualsiasi esperienza abbiamo vissuto nella vita, abbiamo sempre una scelta, quello che io chiamo “il diritto di scelta”.

Non domani, non dopo, non lunedì, non il prossimo anno,

adesso abbiamo il diritto-dovere di scegliere

  • cosa vogliamo,
  • che tipo di persona vogliamo essere,
  • chi vogliamo aiutare,
  • dove vogliamo andare.

Imparando a essere grati per ciò che siamo, ciò che abbiamo, e ciò che facciamo, tutta la nostra vita andrà verso l’abbondanza e le gioie si moltiplicheranno sempre di più.

Ti suggerisco, due semplici esercizi che mi sono stati molti utili:

  1. scrivi un elenco dettagliato di ciò che desideri maggiormente in ogni ambito della vita.

                         È importante avere le idee chiare sui propri desideri e il proprio progetto di vita.

                 2. applica la pratica della gratitudine, in modo anticipato su ciò che vorresti avere. 

                        La gratitudine espressa in anticipo, su ciò che saremo o su ciò che avremo,

                       ci permette di proiettare la nostra mente nel futuro, verso quel desiderio.

                                                                                               Einstein ci ricorda che: «L’immaginazione è più importante della conoscenza».

Anche gli sportivi utilizzano la visualizzazione per aumentare l’efficacia dei loro allenamenti.

Nello stesso modo, anche tu impara a dire grazie, grazie, grazie verso l’immagine di te come se avessi già ottenuto ciò che desideri o come se fossi già diventata la persona a cui aspiri.

La realizzazione nella realtà sarà una conseguenza di tutta una serie di circostanze, azioni, conoscenze e scelte che si susseguiranno per portarti verso la tua felicità.

                                                                                                                             

                                                                                                                            «Se puoi immaginarlo, puoi farlo».
                                                                                                                                                    Walt Disney

Da quando ho scoperto gli effetti positivi della gratitudine, vorrei che tutte le persone possano sperimentarlo nella propria vita.

Per me è diventato una vera e propria filosofia di vita ed ogni giorno cerco di migliorare.

Da qui puoi scaricare GRATIS il potere della gratitudine 

e scoprirlo anche tu.

 

Da qui puoi prendere direttamente il libro 

Con immensa gratitudine

Anna Katia

Dillo con un Grazie e Sii Felice Anna Katia Di Sessa Dillo con un Grazie e Sii Felice
Come coltivare l’arte della gratitudine per costruire la tua felicità ogni giorno
Anna Katia Di Sessa

Compralo su il Giardino dei Libri