Come creare una mappa della missione della vita con il metodo 3T in 7 semplici passi

Tra le domande più potente che mi sono state proposte e che anche io propongo, ce n’è una più profonda di tutte le altre  e che è molto utile per uscire dal buio di una situazione o da un blocco in cui si è incappati.

Prima di ogni tecnica, prima di ogni obiettivo, il collegamento a ciò che scaturisce dalla risposta a questa domanda è davvero fondamentale.

La domanda in questione è 

“CHI SEI?” ed è strettamente collegata a quella che è la propria 

MISSIONE DI VITA

Ho preparato una nuova serie di video in cui condivido alcuni degli  strumenti che  uso in prima persona e che consentono di “allenarsi” alla gratitudine proprio per 

– uscire da una situazione di buio,

– riconnettersi con i propri valori,

– superare un blocco che impedisce di andare avanti.

Soprattutto per DARE VALORE AL PROPRIO POTERE PERSONALE.

 

Gli esercizi sono collegati al Metodo 3T, che sta per 

Twenty-one Times Thanks, e che è descritto nel primo libro

 

“Dillo con un GRAZIE e sii felice, 

come coltivare l’arte della gratitudine per costruire la tua felicità ogni giorno” ,

 

ed applicato anche nel secondo

Il Metodo 3T, scopri l’arte della gratitudine attraverso il potere delle 21 parole”.

 

Ecco il video-esercizio di oggi:

 

le istruzioni complete in 7 passi

1.  Sedersi per 21 minuti in un posto tranquillo, senza interruzioni,
2. munirsi di  cartoncino colorato e pennarello,
3. scrivere al centro “CHI SEI?”,
4 disegnare 21 raggi,
5. rispondere per 21 volte alla domanda con  IO SONO…,
6. scrivere “GRAZIE” su ogni raggio,
7. Esprimere gratitudine per ogni raggio.

"La gratitudine è la madre di ogni virtù"

Così Cicerone definisce la gratitudine e credo che nella stesura della propria “Mappa della missione personale” sia un elemento davvero essenziale.

 

Se l’esercizio ti è piaciuto, ti invito a condividere il post e a scrivermi, magari inviando anche la foto della tua mappa.

Grazie, grazie, grazie

Anna Katia

Commenti Facebook

Lascia un commento